News

Post

“Il mattone del Mondo” – la staffetta ciclistica per ricordare il giudice Livatino

Anche in Sicilia la staffetta sulle due ruote per ricordare il Giudice Rosario Livatino.

Il CSI Siciliano e la sezione AIA di CATANIA pronti a sostenere le tappe isolane. Tra le associazioni ed i gruppi che collaborano alla manifestazione voluta dalla Comunità Villa San Francesco Facen di Pedavena diretta da Ennio De Poi, c’è il Centro Sportivo Italiano siciliano con i comitati territoriali di Messina, Acireale, Enna ed Agrigento.

Partita il 22 agosto dal Museo dei Sogni di Feltre, la carovana ciclistica arriverà il 13 settembre – dopo 19 tappe – a Canicattì.

Da Feltre a Canicattì un mattone in viaggio con una staffetta di ciclisti per ricordare il giudice Rosario Livatino.

L’evento ha iniziato la sua corsa dal Museo dei sogni, della memoria, della coscienza e dei presepi il 22 agosto scorso e si concluderà alla tomba del giudice Rosario Livatino, a Canicattì, il 13 settembre.

Diciannove tappe dal Nord al Sud, con il “Mattone del Mondo” trasportato da numerosi corridori-volontari.

Un mattone simbolico che riassume, sintetizza, accomuna tutto quello che è stato raccolto dal dicembre 1998 (il cinquantesimo anno di attività) in poi dalla Cooperativa sociale Arcobaleno ’86 di Feltre, e che adesso, invece di essere restituito a tutti i 199 Paesi originari, viene inviato una volta per tutte e per tutti.

Il “Mattone del Mondo” è stato consegnato da Ennio De Poi, segretario della Comunità Villa San Francesco, nelle mani di Papa Francesco e per vie diplomatiche a 26 rappresentanti ufficiali di Paesi del mondo.

E l’iniziativa della raccolta delle terre, sassi, sogni, segni, simboli, presepi, legati alla vita degli uomini nel mondo, è iniziata nel dicembre del 1998, nell’anno 50° di fondazione della Comunità Villa San Francesco Facen di Pedavena (Belluno), diretta da Aldo Bertelle ex arbitro di calcio, che accoglie minori e non in difficoltà familiari e personali. È stato chiesto in tutta Italia dove collocare questo simbolo. Le risposte sono state 304, le possibili sedi indicate 164 e nel 2019 al Museo dei Sogni e della Memoria a Feltre, con l’apertura della annuale Festa del Volontariato Sociale dal tema “L’oltre il troppo umano”, è stato deciso di mettere il mattone nella tomba del giudice Rosario Livatino a Canicattì, dopo la sosta al km 10 della statale Agrigento-Canicattì, dove il testimone della tragedia, Pietro Nava, vide, denunciò e pagò per il suo gesto.

A Canicattì arriverà dopo la partenza del 22 agosto toccando 19 centri della nostra Italia: Feltre, Bassano del Grappa, Mestre, Comacchio, Cesena, Urbino, Assisi, Narni, Roma, Terracina, Castel Volturno, Vico Equense, Agropoli, Maratea, Paola, Tropea, Villa San Giovanni.

Sabato 11 settembre l’arrivo in Sicilia con la tappa Messina-Randazzo di 91 km, domenica la Randazzo-Regalbuto di 53 km e lunedì 13 settembre la Regalbuto-Canicattì di 86 km con il mattone che verrà posto sulla tomba di Rosario Livatino.